Cerca
  • Paola

Matrimonio ai Caraibi

Aggiornamento: 20 nov 2020


"mollo tutto e scappo in un'isola deserta"

quante volte hai sentito questa frase? o quante volte l'hai pensata?

Beh io l'ho fatto davvero! Non per sempre, giusto il tempo di dire...sì lo voglio !



C'è da premettere una cosa importante: io sono l'unica donna di questo Pianeta che non sopporta i matrimoni (intesi come cerimonia), non quelli tradizionali almeno.

Non ho mai sognato di sposarmi, anzi ero convinta di non volerlo fare solo per non dover organizzare la cerimonia: nel mio lavoro vedo troppe sposine agitate ancora prima di pronunciare il "si" quindi mi ero ripromessa di non sposarmi mai!


E così ho detto al mio ultimo fidanzato: "non ho intenzione di sposarmi, se lo farò, sarà su un'isola deserta lontano da tutti".

Il giorno dopo lui è andato a comprarmi l'anello perché ha capito che ero quella giusta! (cit.)


Ho detto di perché mi ha lasciata libera scelta su tempi e luogo (e perché mi ha fatto una romanticissima proposta in un trullo pugliese, ma questa è un'altra storia!)


Così abbiamo scelto la nostra location, che doveva necessariamente essere:


  1. lontana

  2. sconosciuta

  3. deserta

e la scelta più giusta ci è sembrata lei, la Vergine Grassa, una perla incastonata nel Mar dei Caraibi, chiamata così per la sua forma particolare che ha ricordato a Cristoforo Colombo una donna sdraiata, con la pancia grossa: Virgin Gorda!

Ed è proprio vero, atterrati a Tortola, durante il trasferimento in barca, abbiamo visto da lontano una donna sdraiata, con il seno protuberante e la pancia sporgente: era la nostra isola!


Le Isole Vergini sono un arcipelago che segnano il confine tra il Mar dei Caraibi e l'oceano Atlantico.

Si dividono in Isole Vergini Americane (di dipendenza degli Stati Uniti) e Isole Vergini Britanniche (di dipendenza del Regno Unito).

Non serve spiegare perché si chiamano vergini!

E per chi mi conosce non serve neanche spiegare perché io abbia scelto la parte britannica :-)


A Virgin Gorda abbiamo scelto il Rosewood Little Dix Bay Resort perchè offre un livello di raffinatezza, isolamento e bellezza selvaggia senza rivali nei Caraibi (e scusate se per questa occasione volevo il meglio !!).

In particolare mi ha colpito la concezione del "barefoot luxury" ovvero il lusso a piedi nudi: la volontà di vivere senza scarpe nasce dall’amore per la natura e dal rispetto per quello che madre natura ha previsto per l’uomo.

Tutta la struttura infatti è stata costruita seguendo le linee naturali della baia, senza rovinarne o scomporne la bellezza utilizzando i materiali del luogo come legno e pietra.

Tutti gli alloggi godono di vista sull'oceano e servizio di maggiordomo dedicato ma...non esiste la tv in camera!


Arrivati a Tortola (che è l'isola principale delle britanniche) abbiamo raggiunto la nostra Vergine Grassa con trasferimento in barca e ci siamo sistemati nel nostro cottage vista oceano. Dopo qualche giorno di vacanza sono cominciati i preparativi per la cerimonia!

Durata totale dei preparativi + cerimonia = 2 ore (ve l'ho detto che amo le cose "no stress").


Per prima cosa ci hanno assegnato 2 camere diverse il giorno del nostro matrimonio!

In modo che lo sposo non vedesse la sposa e per lasciare tutto il tempo a quest'ultima di prepararsi!

Ma non essendo io una "sposa tradizionale", non avevo nessuna intenzione di passare la giornata in camera a prepararmi! la cerimonia era fissata per le 5pm ma alle 4 io ero ancora in spiaggia a raccogliere conchiglie!

E' arrivata la truccatrice a cercarmi e "rimproverarmi", seguita dalla parrucchiera in preda ad una crisi di nervi perché avevo ancora i capelli bagnati e la sabbia ovunque.

Nonostante tutto sono state meravigliose e i risultati altrettanto!

Vi lascio qui sotto qualche scatto:


Come dicevo, la cerimonia era fissata per le 5pm, ovviamente in spiaggia!

Il Little Dix bay riserva la baia agli sposi per l'occasione, quindi avevamo la spiaggia solo per noi!


Dopo una settimana di caldo, senza l'ombra di una nuvola in cielo, poteva il sole splendere ancora un po'? ovviamente no! Alle 4pm i fulmini in lontananza presagivano l'arrivo di un temporale, ma non di quelli normali.. era in arrivo una tempesta caraibica! Di quelle con raffiche di vento a 10 metri da terra (vedevo dalla finestra della mia camera gli alberi piegati) e mare agitato!

Ma la calma doveva essere la grande protagonista di quel giorno, quindi ho detto alla truccatrice e alla parrucchiera di continuare il loro lavoro in tutta serenità.

Come la maggior parte dei temporali caraibici infatti, è durato il tempo di farmi i boccoli e mettere il mascara, alle 4:55pm è tornato il sole e ho raggiunto il mio sposo in riva al mare! Sabbia bagnata...sposa fortunata !



Per celebrare il rito, sono essenziali 2 cose (oltre alla presenza dello sposo e della sposa):


- almeno 2 testimoni

- pronunciare le promesse davanti ad un un'autorità locale


Nel nostro caso, il matrimonio è avvenuto con rito civile quindi ci ha sposato un ufficiale civile! Nel caso di matrimonio religioso, la procedura è leggermente diversa.

I nostri testimoni sono stati i miei zii, arrivati direttamente dal Rwanda, che hanno avuto l'arduo compito di filmare in diretta la cerimonia con i loro cellulari! A casa infatti le nostre famiglie erano in trepida attesa (fuso orario permettendo)! Da notare le impronte sulla sabbia bagnata...non vedevano un temporale così da mesi!



John, così si chiamava l'ufficiale civile (che era anche vescovo) ha celebrato la nostra unione regalandoci sorrisi e preziosi consigli! E soprattutto è stato veloce, senza fronzoli nè frasi fatte, come desideravo! Abbiamo recitato le nostre promesse guardandoci negli occhi e con la consapevolezza che quel momento sarebbe stato vissuto una volta sola e che quelle emozioni sarebbero state gelosamente conservate nella nostra memoria. Quel momento è stato esattamente come noi lo desideravamo!

Dopo le promesse, John ci ha dichiarati marito e moglie!



qualche battuta, tante risate e un paio di firme dopo...avevamo il nostro certificato in mano!



La procedura burocratica riguardante la documentazione per la cerimonia del matrimonio era stata preparata già in Italia tramite 3 passaggi:


  1. traduzione

  2. asseverazione

  3. legalizzazione


i documenti quindi, insieme al certificato di matrimonio che avevamo appena firmato, dovevano solo essere depositati all'Ufficio Civile di Tortola per essere poi inviati al Consolato Italiano delle Isole Vergini Britanniche che si trova fisicamente a Miami.

Da lì poi avrebbero comunicato la nostra unione al nostro comune di residenza e il matrimonio sarebbe stato legalmente registrato anche in Italia.

Vi racconterò nei dettagli la procedura in un altro articolo!


Dopo la cerimonia, Philip il fotografo ha voluto scattare qualche foto anche se a me le pose poco "spontanee" non piacciono e non volevo assolutamente farle! Avevo chiesto solo qualche scatto naturale durante la cerimonia, ma lui ha insistito dicendo che in futuro ci saremmo pentiti di non aver fatto un piccolo book fotografico!

Sono felice di averlo ascoltato! Anche se gli scatti rubati sono quelli che preferisco, direi che ha fatto un bel lavoro:



Dopo le foto avevamo prenotato una cena romantica in riva al mare!

Anche in questo caso la spiaggia era tutta riservata per noi!

Il mare era tornato calmo, il sole aveva asciugato la sabbia e l'atmosfera creata dallo staff era incredibilmente romantica, con candele, lanterne, fiori e un sottofondo di Michael Bublè! Assolutamente perfetto!


Dopo il matrimonio il nostro soggiorno è continuato a Virgin Gorda ma non solo, abbiamo visitato anche altre isole (ne esistono alcune di disabitate come Great Dog Island) e durante la nostra luna di miele siamo arrivati fino ad Antigua e St Marteen! Ma questo racconto merita un altro spazio...in un altro articolo del blog!


ps: la Vergine Grassa ha benedetto la nostra unione regalandoci il dono più importante della nostra vita: dopo qualche mese la pancia grossa era la mia !



Se anche tu stai programmando il tuo matrimonio all'estero, seguici su Instagram dove prossimamente pubblicheremo consigli e informazioni utili !



569 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti