Cerca
  • Unique Born

Vacanza sicura in tempo di COVID-19? In Crociera si può!

Mentre tutta Italia cerca di capire come comportarsi tra aree gialle, rosse o arancioni esiste ancora un posto dove non esistono limitazioni, o quasi.

Un posto dove si può andare a teatro, assistere a un concerto, andare al ristorante o a fare l'aperitivo, o bersi un caffè comodamente seduti a un tavolino, utilizzare la palestra, andare alla SPA o a nuotare in piscina, fare shopping o andare al casinò, e il tutto senza coprifuoco.


All'inizio di questa pandemia le navi da crociera sono diventate tristemente famose come luogo meno sicuro, tra i maggiori focolai di diffusione del COVID-19, cosa che ne ha causato lo stop forzato e l'ancoraggio in porto di tutte le navi.

In questi mesi però tutte le compagnie di crociera hanno lavorato duramente per creare dei protocolli di sicurezza che permettessero di tornare a navigare e ospitare i passeggeri, tanto da aver ottenuto dalle autorità competenti il permesso di ripartire.

MSC é salpata con la prima crociera post lockdown il giorno 16 Agosto 2020 da Genova.

Costa Crociere ha atteso invece il 7 Settembre 2020 ed è partita da Trieste.


Abbiamo deciso quindi di andare a vedere in prima persona come funziona una crociera ai tempi del Covid e per farlo abbiamo scelto la partenza del 31 Ottobre da Savona con Costa Smeralda.

Vi spieghiamo nel dettaglio in cosa consiste il "Costa Safety Protocol", ovvero il protocollo sanitario progettato appositamente per permetterci di vivere un'esperienza di vacanza in tutta sicurezza.


Il “Costa Safety Protocol” nasce per garantire la migliore esperienza di vacanza con la massima sicurezza ed è stato sviluppato con l’aiuto di un gruppo di esperti scientifici indipendenti in sanità pubblica coordinati da V.I.H.T.A.L.I. (Value in Health Technology e Academy for Leadership and Innovation), spin-off dell'Università Cattolica di Roma, ed è conforme alle linee guida sanitarie nazionali e internazionali. Il protocollo include una serie molto ampia di misure e procedure, che coprono ogni aspetto della crociera:

  • il processo di prenotazione

  • le operazioni di imbarco e sbarco nei porti

  • l’esperienza a bordo

  • le escursioni a terra

  • l’assistenza medica che sarà garantita 24 ore su 24 per tutti gli ospiti e l'equipaggio.



Andiamo a vedere allora più nel dettaglio come si svolge la crociera, dalla prenotazione al ritorno a casa.


  1. 72 ore prima della partenza è obbligatorio fare il check in online, durante il quale si compila anche un'autocertificazione sul proprio stato di salute. Al momento del check in viene anche assegnato un orario di imbarco, il che facilita il rispetto delle corrette distanze sociali e garantisce quindi un imbarco sicuro. Ovviamente la puntualità è importante! Una volta arrivati all'imbarco si rivedrà, insieme a un operatore, il questionario di autocertificazione per capire se nelle ultime 72 ore è cambiato qualcosa, dopo di che viene rilevata la temperatura corporea e viene effettuato un test diagnostico COVID (tramite tampone) a tutti coloro che si imbarcano. In questo modo la nave diventa una bolla di sicurezza in cui tutti, passeggeri e personale, sono testati e negativi! Per ulteriore sicurezza a tutti viene anche fornito OCEAN ORBIT, un dispositivo personale da portare sempre con se, in nave o in escursione. Attraverso un sistema numerico crittografato questo sistema agevola l'individuazione dei contatti stretti attraverso la rilevazione della prossimità (2 metri per più di 15 minuti) tra i codici identificativi dei dispositivi. Nessuna localizzazione quindi, ma un sistema altamente tecnologico che rispetta la privacy tutelando salute e sicurezza.

  2. Il vostro smartphone diventerà il vostro fondamentale compagno di viaggio! Grazie all'app infatti potrete avere sempre sotto controllo le attività di bordo, quali sono i ristoranti aperti, prenotare le escursioni disponibili e tenervi in contatto con gli altri passeggeri, anche quando sarete in alto mare e non funzionerà la connessione, perchè l'app funziona grazie al wifi della nave. Grazie allo smartphone potrete anche consultare i menu dei ristoranti di bordo, dei bar, della spa e di tutti gli spazi comuni. Il tutto è finalizzato a ridurre l'uso e il consumo della carta. Non volete invece dover tenere sempre a portata di mano il telefono? Nessun problema... la nave è stata rivista anche per questo. Troverete quindi schermi digitali e monitor interattivi che sostituiranno il vostro telefonino. In alternativa potete sempre farlo tramite la tv della cabina o tramite il servizio di assistenza telefonico.

  3. Il numero dei passeggeri a bordo è ridotto per agevolare il distanziamento sociale. Gli spazi comuni sono stati rimodulati per renderli più accessibili ad un limitato numero di persone alla volta. In tutta la nave è inoltre presente una segnaletica che aiuterà passeggeri e personale di bordo a muoversi agevolmente, senza incrociare altre persone e mantenendo le corrette distanze di sicurezza.

  4. A bordo, come a terra, nelle aree pubbliche c'è l'obbligo di indossare la mascherina protettiva, per la tutela della salute di tutti. In tutte le zone principali della nave sono presenti erogatori di gel igienizzante. Anche il personale di equipaggio deve obbligatoriamente indossare i dispositivi di protezione.

  5. Anche i ristoranti sono stati riorganizzati per garantire la sicurezza e il distanziamento sociale. Innanzitutto ci si potrà sedere a tavola esclusivamente con i propri compagni di viaggio inclusi nella stessa prenotazione. La tavola viene apparecchiata solo nel momento in cui i passeggeri si siedono al tavolo, per evitare che qualcuno tocchi inavvertitamente le stoviglie con cui poi mangeranno altri. Gli orari di apertura dei ristoranti sono stati estesi per evitare sovraffollamenti. E i menu del giorno e la lista delle bevande sono consultabili tramite smartphone per evitare passaggio di carta tra gli ospiti. Tutti i pasti vengono inoltre serviti dai camerieri. L'eliminazione del buffet consente un maggiore controllo dell'igiene e della pulizia, e ovviamente anche meno spreco di cibo, che personalmente da passeggera mi infastidiva sempre molto.

  6. Anche il divertimento a bordo è stato rivisto ed è davvero senza fine! Gli spettacoli a bordo vengono ripetuti più volte durante la settimana e in orari diversi, per permettere a tutti gli ospiti di assistere in base alle loro preferenze e nel rispetto del distanziamento sociale. Palestra, SPA e piscine sono usufruibili, così come il casinò. Naturalmente bisogna rispettare la segnaletica di entrata e uscita e soprattutto il numero massimo di occupazione consentito. Alcuni servizi sono su appuntamento per un maggiore controllo degli accessi. E anche ai bambini è garantito il loro divertimento in completa sicurezza. Lo Squok Club è aperto in orari dedicati, accessibile a numero limitato e su appuntamento. Durante ogni chiusura viene sanificato, quindi almeno 3 volte al giorno. Costa Smeralda in particolare è la prima nave della flotta Costa ad avere il Baby Squok Club, uno spazio accessibile anche ai bambini da 1 a 3 anni, e noi non ci siamo fatte pregare e lo abbiamo testato subito, visto che mia figlia ha compiuto 1 anno a bordo! Come dicevo prima il servizio è su appuntamento, questo perchè per ogni bambino c'è un operatore, quindi devono garantire la presenza del personale. Il servizio è a pagamento se si vogliono lasciare i bambini da soli con gli animatori, ma è gratuito se si vuole utilizzare semplicemente lo spazio per giocare con i propri figli. Inoltre, adiacente alla stanza giochi, c'è una stanza con i lettini, qualora si addormentassero dopo aver troppo giocato. L'attenzione e l'igiene qui sono ai massimi livelli, avendo a che fare con i bambini. Ogni gioco che mia figlia toccava veniva poi messo in un cesto apposito per la sanificazione, non condiviso con gli altri bambini. E devo dire che dopo un inserimento un pò "fallimentare" è stata poi lei a voler tornare, prendendo la strada per il Baby Squok Club ogni volta che ne aveva voglia. Servizio assolutamente promosso!

  7. Passiamo alle escursioni, una delle cose che più ha perplesso i passeggeri. E' possibile uscire dalla bolla di sicurezza della nave e visitare qualcosa? Certo che si! Perchè la bolla è estesa anche alle escursioni. Innanzitutto è possibile scendere a terra solo se si è acquistata un'escursione sicura con Costa. Qualcuno si è lamentato di questa cosa ma riteniamo che invece sia più che comprensibile non voler creare occasioni di contagio e far scoppiare nuovamente focolai a bordo. Ricordiamoci che non si tratta solo di noi stessi, ma della sicurezza di tutti! Le escursioni Costa infatti sono state studiate per essere sicure. Numero limitato di partecipanti per garantire il distanziamento sociale, utilizzo di sistema di audioguide con cuffie monouso per agevolare l'esperienza, autobus sanificati ad ogni utilizzo e guide turistiche e autisti testati prima della discesa a terra dei passeggeri.

  8. Tutte le aree pubbliche vengono sanificate più volte al giorno con nebulizzatori virucidi. Anche le cabine vengono sottoposte allo stesso trattamento disinfettante virucida da personale qualificato prima dell'imbarco degli ospiti, e pulite e sanificate quotidianamente. Infine l'aria che si respira a bordo viene filtrata attraverso nuovi sistemi di areazione che garantiscono aria fresca proveniente dall'esterno, minimizzando il ricircolo di quella interna.

  9. Tutto il personale di bordo ha effettuato corsi di formazione specifici per il rispetto dei protocolli e delle pratiche di sicurezza. In caso di avvisaglie di problemi di salute degli ospiti, il personale è formato per intervenire immediatamente con predefinite misure di intervento. Tutto lo staff inoltre effettua il controllo della temperatura prima di entrare negli spazi comuni e il loro stato di salute viene monitorato costantemente.

  10. Tutte le navi Costa infine sono dotate di un centro medico perfettamente attrezzato, formato da medici professionisti e personale sanitario qualificato ed esperto, continuamente aggiornati su protocolli e norme sanitarie per contrastare il diffondersi del COVID-19. PERCHE' LA SALUTE DI TUTTI E' LA PRIORITA'!

Per concludere vi possiamo dire che riteniamo che al momento una crociera sia veramente il modo più sicuro di fare una vacanza. Ci siamo sentite davvero protette all'interno di una bolla non solo di sicurezza, ma anche di normalità, consapevoli che il resto del mondo fuori da quella bolla era soggetta a limitazioni e restrizioni da film apocalittico.

Il senso di libertà provato durante la navigazione non lo provavamo dallo scorso Marzo.


Se anche voi volete provare questo senso di libertà potete approfittare di numerose offerte che le compagnie crocieristiche stanno facendo per permettere a tutti di ripartire.

Inviateci una mail a booking@uniqueborn.co.uk e vi invieremo un preventivo.

E Buon Vento a tutti!



130 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti