Cerca
  • Unique Born

Londra: Un viaggio nella tradizione

Sono passati esattamente 20 anni dal mio primo viaggio in Regno Unito.

20 anni di amore incondizionato, che mi ha portato a viaggiare in lungo e in largo e con ogni mezzo per questo meraviglioso paese.


Ricordo che da piccola la mia baby sitter mi tirava su a giochi e canzoni di Baglioni. Una in particolare si intitolava "W l'Inghilterra" e forse inevitabilmente ha segnato il mio destino.

I miei genitori poi mi hanno insegnato la libertá, la bellezza di un viaggio improvvisato, senza orpelli, con unico bagaglio la voglia di andare e scoprire posti nuovi.

Che poi magari era solo in Liguria, ma non era la distanza...

Era lo spirito che faceva la differenza.


Di fatto non ricordo quando mi é presa questa malattia di viaggiare.

Ricordo che da ragazzina mia mamma mi chiamava "sacco a pelo e scatolette, gira il mondo tutto l'anno".

Che poi fossero 17 ore di treno per andare a Vienna o un volo per andare a Dresda non aveva importanza. 

E in nessun posto mi é mai interessato tornare.


Ma Londra... La prima volta che la vidi me ne innamorai.

Avevo 18 anni, avevo messo qualche soldo da parte lavorando e d'accordo con due amici e due cugine siamo partiti all'avventura. Nessuna garanzia di riuscita.

Ricordo che quando siamo tornate, dopo un tot, stremate e affamate, ci siamo commosse davanti a una teglia di lasagne.

Ma Londra ormai era nelle vene.

Perché potrai aver visto il Big Ben mille volte, o il Tower Bridge, o Nelson sulla sua colonna.

Potrai anche aver passato quattro giorni dentro la National Gallery (si, giuro, l'ho fatto...). Potrai anche sapere a memoria perché Piccadilly Circus si chiama cosí o Covent Garden cosá.

E anche se sembra assurdo potresti anche sapere tutti i nomi degli scoiattoli dei Kensington Gardens...

Ma ogni volta sará come vederla per la prima volta.


In questi 20 anni ho dato tanti consigli di viaggio, quando ancora i blog non esistevano e i consigli si trasmettevano per via orale come i migliori cantastorie...

Ho "accompagnato" nei loro viaggi amici, parenti, e oggi lo faccio con i clienti che si rivolgono a me per trarre dalla Gran Bretagna il meglio.

E quindi ecco l'idea di un blog, per raccontarvi i miei viaggi, e darvi consigli su cosa vedere, dove andare, come e dove mangiare...


Proprio al cibo è legato il primo itinerario che mi viene in mente... Un tour di 4 giorni che si concentra su alcune esperienze tipicamente britanniche che hanno alla base attività inerenti cibo e bevande e la scoperta di alcune attrazioni turistiche ricche di tradizione e storia. Da un tè pomeridiano a una visita in un palazzo reale: questo itinerario è 100% made in Britain!


Partiamo?


La prima cosa da fare, naturalmente è prenotare un volo per Londra, e un hotel, cosa che potete fare contattandoci.

Potete aggiungere un trasferimento collettivo o privato, oppure perchè non utilizzare un treno?

Ti consigliamo di pensare anche a un abbonamento per bus e metropolitana. 

Questo itinerario infatti è stato studiato per essere percorso utilizzando i mezzi di trasporto pubblico.

Il modo più comodo per visitare Londra è utilizzando una Visitor Oyster Card, una smart card prepagata che potrai utilizzare per pagare qualsiasi mezzo di trasporto della capitale.

L'Oyster Card inoltre dà diritto a uno sconto del 10% sulle corse a bordo delle imbarcazioni Thames Clippers, ma se vuoi dedicare più tempo all’esplorazione dell’area fluviale, potresti acquistare un biglietto Hop-on Hop-off River Roamer, valido per un numero illimitato di corse al giorno. 

Ti consigliamo anche di acquistare in anticipo un London Explorer Pass, un pass flessibile da 3 a 7 ingressi che ti consente di poter personalizzare veramente la tua esperienza esplorando le migliori e più famose attrazioni di Londra risparmiando fino al 35% sul prezzo del singolo biglietto.


Ora che hai tutto quello che serve sei pronto per cominciare il tuo tour.


Ti consigliamo di iniziare questo itinerario da Trafalgar Square, sede della National Gallery, un museo gratuito che ospita oltre 2.300 dipinti di varie epoche, fondata nel 1824.

Dopo la visita dirigiti lungo Whitehall, la via principale che collega Trafalgar Square con Parliament Square, e lungo la quale percorrerai numerosi ministeri, passando anche davanti al famoso numero 10 di Downing Street.

Qui non potrai fare a meno di ammirare il Palazzo del Parlamento e la famosa Elizabeth Tower.

A pochi passi si trova la splendida Westminster Abbey, sito UNESCO patrimonio dell'umanità, nonchè uno dei più raffinati esempi di capolavoro gotico del paese. L'ingresso può essere effettuato con il London Explorer Pass.

Re e Regine sono stati incoronati qui dal 1066 (17 dei quali vi furono anche sepolti) e presso l'Abbazia sono stati celebrati non meno di 16 matrimoni reali, incluso quello di Kate Middleton e il Principe William.

La magnifica Lady Chapel di Enrico VII è un vero e proprio capolavoro architettonico e vanta un sontuoso soffitto ornato.

Maria Stuarda Regina di Scozia, giace sepolta qui, a pochi metri da Elisabetta I, proprio la regina che ne ordinò l'esecuzione!

Altrettanto consigliata, è la visita al Poets’ Corner, dove sono custodite le spoglie e dove sono sepolti Geoffrey Chaucer, Charles Dickens, William Blake, Rudyard Kipling, T.S. Eliot e numerosi altri.

Ora, uscito dall'Abbazia, torna verso il Palazzo del Parlamento, attraversa il Westminster Bridge e dirigiti verso il London Eye.

Qui troverai una serie di attrazioni, oltre alla ruota panoramica più alta d'Europa. 

Il SeaLife London Aquarium è ideale per famiglie, ospita oltre 400 specie marine tra cui 12 specie di squali, adorabili pinguini e affamatissimi piranha.

Il DreamWorks Tours Shrek’s Adventure! ti guiderà lungo un viaggio incantato attraverso il regno di molto molto lontano e piacerà ai più piccoli.

Infine il London Dungeon, una delle attrazioni più popolari in città, dove potrai fare una camminata lungo la storia più oscura della città e incontrare Jack lo Squartatore.

Tutti gli ingressi potranno essere inseriti nel London Explorer Pass.

Per concludere questa prima giornata ti consigliamo una Crociera con cena sul Tamigi, prima di rientrare in hotel per il meritato riposo.


Il secondo giorno svegliati di buon ora e recati in stazione da dove potrai recarti a Windsor.

A breve distanza dal centro di Londra infatti, a ovest della capitale, si trova il sontuoso Windsor Castle, il più antico e imponente castello abitato al mondo. Se sei un appassionato di dinastie reali, arte e storia non puoi assolutamente perdertelo! Residenza di famiglia di re e regine della Gran Bretagna per quasi mille anni, Windsor Castle è una delle residenze ufficiali di Sua Maestà la Regina e la bandiera su cui campeggia lo Stendardo Reale sventola sulla Round Tower quando la Regina vi alloggia.

I visitatori possono ammirare i lussuosi State Apartment, decorati con stupende opere d’arte storiche della Royal Collection e la splendida St. George’s Chapel, luogo di sepoltura di dieci monarchi e di numerosi esponenti dell’aristocrazia, tra cui Enrico VIII e la sua terza moglie Jane Seymour.

Inoltre, la celebre cerimonia del cambio della guardia è una coloratissima tradizione da non farsi sfuggire. Questo grande spettacolo, e il più raffinato esempio di sfarzo britannico, ha luogo ogni giorno alle 11.00, da aprile a luglio, e a giorni alterni durante il resto dell’anno.

Vi consigliamo di considerare circa 3 o 4 ore per potervi gustare al meglio questa visita.


Nel primo pomeriggio rientra a Londra dove, per proseguire il tuo viaggio nella monarchia inglese, suggeriamo la visita della Torre di Londra.

Questo edificio fortificato, tuttora in uso, in passato è stato impiegato come palazzo reale, arsenale, prigione, stanza per le esecuzioni, zoo, caserma e sala dei gioielli e offre un panorama mozzafiato su 1.000 anni di storia.

A pochi passi si trova St. Katharine Docks, una piccola darsena dove ti sembrerà di essere in un'altra città e in un'altra epoca.

Qui la scelta di ristoranti è davvero molto ampia:

Slug&Lettuce, cibo tradizionale britannico servito in un ambiente assolutamente moderno e ottimi cocktail.

Strada e Zizzi, per gli amanti della cucina italiana.

Cafè Rouge o Cote Brasserie per chi preferisce i piatti francesi.

Mala per i sapori indiani. Il ristorante argentino CAU. Ping Pong per l'orientale.

E per i più tradizionali la Dickens Inn, magnifica locanda del 18° secolo, o il Medieval Banquet, per una cena spettacolare.



Il terzo giorno dovrebbe iniziare con una visita al vivace Borough Market, probabilmente il mercato alimentare più famoso di Londra, oltre che il luogo ideale dove acquistare squisiti cibi e bevande di produttori regionali. L’intero mercato è aperto da mercoledì a sabato, benché alcuni commercianti e bancarelle takeaway aprano anche lunedì e martedì.

Imperdibile, se ti trovi qui, una visita alla Cattedrale di Southwark, una delle più belle chiese gotiche della città.

Nel 1106 il sito dove sorge l'attuale cattedrale era occupato da un convento degli Agostiniani; in questo anno venne edificata anche la chiesa normanna dedicata a St Mary Overie (over the river), sopra una chiesa più antica. Nel 1212 la chiesa normanna, il monastero e l'annesso ospedale vennero danneggiati da un incendio. Per volontà di Peter des Roches, vescovo di Winchester, si procedette ai lavori di restauro. La chiesa, completata nel 1273, fu uno dei primi edifici in stile gotico di Londra. Ulteriori lavori vennero eseguiti tra il XIV e il XV secolo e nel XIX secolo. Nel 1905 viene creata la diocesi di Southwark e l'antica chiesa di St Mary ne diventa cattedrale, assumendo l'attuale titolo. La navata sud ospita un monumento in memoria di Shakespeare, eretto nel 1912.


E proprio a pochi metri da qui si trova il suo teatro, il famoso Globe. Qui potrai provare un'esperienza imperdibile per gli appassionati di Shakespeare e delle tradizioni Britanniche.

Concediti una mezza giornata ispirata a "Sogno di una notte di mezza estate", con un Afternoon Tea al Swan Restaurant ed un tour del magnifico Shakespeare's Globe Theatre.

Goditi la vista del favoloso Fiume Tamigi mentre ti vengono serviti dolci e bevande.

Avendo come tema "Sogno di una notte di Mezza Estate", questo afternoon tea si ispira al cibo e ai personaggi che popolano le creazioni più famose di Shakespeare. Gli ingredienti includono "pea flower", il fiore magico da cui la pozione d'amore di Oberon veniva distillata, e il gelso, sotto il cui albero Piramo e Tisbe decidono di incontrarsi nello "spettacolo nello spettacolo". Una selezione di tramezzini e snack salati, tra cui: Pollo al limone, tartine alla crema di funghi selvatici, pancake al salmone affumicato e mostarda di uva. Una selezione di dolci, tra cui: choquettes al cioccolato e viole, torta al limone e rose, e il dolce più classico degli Afternoon Tea, lo "scone", servito con crema e marmellata "di mezza estate". Poi unisciti al tour del "dietro le quinte" del caratteristico teatro circolare, con una guida esperta. Scopri la storia del Globe originale, costruito nel 1599, di come venne ricostruito nel 1990, e di come venga utilizzato oggi per portare in scena Shakespeare e teatro moderno.

Per concludere questa giornata, attraversa il Millennium Bridge e ammira i colori del tramonto dietro la famosissima cupola di St. Paul's Cathedral. La location migliore? La terrazza del Madison Restaurant naturalmente...


Siamo purtroppo giunti all'ultimo giorno, quindi cerca di non allontanarti troppo dall'hotel, per avere poi il tempo di recuperare i bagagli prima di tornare in aeroporto.

Come prima tappa ti suggeriamo una visita alla Royal Albert Hall, il cui biglietto puoi includere nel London Explorer Pass, per un tour guidato dietro le quinte di questa sala concerti famosa in tutto il mondo e parte integrante della storia della musica britannica. Inaugurato nel 1871, questo edificio storico è uno dei più prestigiosi della capitale e ha ospitato oltre 150.000 spettacoli, tra cui i tanto celebrati BBC Proms.

I visitatori possono accedere alla suite e al palco privati della Regina e sostare nel posto riservato ai reali quando assistono ai concerti. Le guide sveleranno anche alcuni segreti della storia della Hall, come i legami con il movimento delle Suffraggette, il ruolo da esso rivestito nelle due Guerre Mondiali, e come la famosa cupola sia stata sorprendentemente trasportata a Londra, per oltre 320 chilometri, dopo essere stata costruita a Manchester.

Di fronte alla Royal Albert Hall non potrai fare a meno di notare il magnifico Albert Memorial. Entrambe sono stati costruiti in onore del principe Alberto, consorte della regina Vittoria del Regno Unito.

Da qui, in base al tempo a tua disposizione prima del trasferimento in aeroporto possiamo suggerirti una passeggiata nei Kensington Gardens all'interno del quale potrai ammirare Kensington Palace. Oppure perché non dirigerti a sud e andare a visitare il Victoria&Albert Museum? Si tratta di una collezione permanente gratuita di oltre 4,5 milioni di oggetti, divisi in 145 gallerie e che copre oltre 5000 anni di arte, dall'antichità ai giorni nostri. Non dimenticate di fare una breve sosta presso il V&A Café, con le sue sale riccamente e finemente decorate e di notevole suggestione. Ora però è arrivata l'ora di rientrare in Italia. Recupera le valigie e dirigiti in aeroporto.


E speriamo che questa British Experience sia stata di tuo gradimento!

15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti